La delocalizzazione con il 4.0 sarà fermata?

La delocalizzazione con il 4.0 sarà fermata?

E’ possibile che i processi di digitalizzazione rendano meno conveniente trasferire nei Paesi a basso costo una serie di produzioni? Parrebbe di sì. Uno studio, dice che sono gli Stati Uniti (sull’onda degli incentiva del presidente Obama) il primo Paese per re-shoring. Il secondo Paese al mondo per re-sho-ring è l’Italia: ben 80 casi, pari al 40% di quelli europei. Del tema si occupa anche un recente studio della AtKearney ripreso dal Sole 24 Ore nei giorni scorsi. Sotto il titolo «Il cloud rottama la delocalizzazione»,il giornale riporta stralci dello studio che misura per i principali Paesi che hanno sin qui ospitato le aziende delocalizzate gli effetti del re-shoring. India, Polonia e Filippine sono i Paesi più a rischio da questo punto di vista. Va precisato che lo studio esamina e analizza i possibili effetti per quanto attiene il settore dei servizi e non tanto del manifatturiero. Scarica il documento

Contattaci

E per approfondire le nostre soluzioni, clicca qui