MIDI Europe: infrastruttura virtuale, agilità e sicurezza

MIDI Europe: infrastruttura virtuale, agilità e sicurezza

Storage NetApp: performance e funzionalita’ evolute

La nuova infrastruttura IT ha alla sua base uno storage NetApp FAS2020 a doppia testa attiva-attiva, dunque una configurazione ad alta affidabilità, con dischi SAS.
Abbiamo scelto NetApp per diverse ragioni – spiega B. – non da ultima quella economica. Considerate le funzioni evolute integrate nella soluzione, NetApp ha un costo notevolmente più aggressivo se paragonata ad altre soluzioni simili sul mercato. Per noi poi è stato un passo avanti in termini di performance, velocità di scrittura, supporto di protocolli NFS e iSCSI (che nella situazione precedente non era supportato nativamente, anzi doveva essere acquistato separatamente). Non solo, ci siamo assicurati anche funzionalità evolute come la deduplica, le Snapshot, velocità di rispristino e di backup, l’ottimizzazione dello spazio. E le stiamo utilizzando”.
Per quanto riguarda la deduplica, Midi Europe distribuisce applicazioni per varie aziende del gruppo. Non è raro che lo stesso pacchetto applicativo sia destinato a decine e decine di utenti:
con la deduplica occupa spazio solo una volta su disco. “Un risparmio di spazio considerevole. Ma non è l’unico vantaggio: con l’introduzione delle Snapshot, che siamo andati a affiancare al backup su supporto fisico, abbiamo oggi la possibilità di ripristinare in maniera semplice e veloce un file cancellato per errore, senza dover recuperare la cassetta. Il risparmio di tempo è enorme”.

L’infrastruttura virtuale: agilità e sicurezza

Sulla base del FAS2020 è stata costruita l’infrastruttura virtuale e di dati con utilizzo di protocollo iSCSI per XenServer, NFS per Vmware e CIFS per i dati. La virtualizzazione dell’ambiente con VMware ha portato benefici nella gestione dei server: la configurazione in alta affidabilità degli host garantisce la continuità dei servizi applicativi anche in caso di failover. Citrix consente la distribuzione di nuove applicazione in tempi rapidi con la semplice aggiunta dell’utente al gruppo applicativo di riferimento.
La gestione degli update – commenta B. – si è ridotta drasticamente, mentre la distribuzione di nuove applicazioni, anche su dispositivi come terminali in radiofrequenza, viene eseguita in remoto richiedendo mediamente un intervento di una decina di minuti”. Inoltre, dato il taglio internazionale della struttura Midi, tipicamente l’utente ha l’esigenza di collegarsi alle piattaforme applicative anche dall’esterno dell’azienda, spesso sfruttando dispositivi diversi:
la piattaforma Citrix, salve le autorizzazioni di collegamento e le policy aziendali di sicurezza, permette di accedere alle risorse in maniera sicura e senza la necessità di connessioni di alto profilo.
Per gestire la sicurezza è stato scelto un dispositivo Watchguard. Oltre al controllo perimetrale, sono state implementate connessioni VPN verso le sedi remote in Spagna e Italia. Con eSafe di Safenet è stato infine realizzato un efficiente sistema di controllo della posta elettronica con filtri anti-spam evoluti e controllo della navigazione con benefici derivanti dalla possibilità di definire in maniera granulare, le policy per la navigazione, frenando l’accesso ai social network e a siti largamente visitati.

Scarica il PDF