Citrix Synergy 2014: il mobile workspace a prova di futuro

Synergy 2014, Los Angeles.
Creare un’offerta coerente con la trasformazione dell’ambiente di lavoro e delle modalita’ di accesso alle applicazioni che si sono venute a creare con l’affermazione dei dispositivi mobili e allo stesso tempo sostenere l’esigenza da parte delle aziende di raggiungere nuovi livelli di produttività. E’ questo il messaggio che emerge al Synergy 2014, l’appuntamento Citrix con clienti e partner, che si svolge in questi giorni a Los Angeles.
Le organizzazioni IT si confrontano ormai con una pluralità di applicazioni e di servizi che vengono erogati a lavoratori in mobilità: cambia il tradizionale workspace che nel passato era confinato all’interno di un ambiente desktop, gli utenti devono poter fruire di tutte le applicazioni da qualsiasi dispositivo e in un qualsiasi momento da qualsiasi luogo essi si trovino.
Significa poter disporre di un workpsace coerente son i singoli profili aziendali attraverso una molteplicità di dispositivi – desktop, laptop, tablet e smartphone – gestendo l’eterogeneità facendo leva sulle opportunità che vengono oggi rese disponibili dal cloud, in una logica ibrida, privata e pubblica.
Semplificare la complessità e rendere più produttive le organizzazioni è la missione di tutti coloro che offrono tecnologia in un ambiente enterprise.
Citrix sta interpretando al meglio questa missione.
Quanto presentato e annunciato nel corso di Synergy 2014 è la testimonianza di quanto lo stack tecnologico di Citrix si sia evoluto e consolidato nel tempo e quanto Citrix sia oggi nella posizione di offrire un’offerta completa per porsi come interlocutore privilegiato nei confronti di tutti coloro che vogliono gestire in modo innovativo e integrato l’ambiente di lavoro mobile o personal workspace attraverso soluzioni che risolvano tutti gli aspetti legati a virtualizzazione, networking e management, per fornire accesso immediato ad applicazioni, desktop e dati on any device, any network and any cloud. E’ quello che in sintesi il Ceo Mark Templeton indica come software defined workspace, la capacità di rendere adattabile e flessibile il personal workspace del singolo utente attraverso una molteplicità di risorse che possono essere gestite on premises e in cloud.

Contattaci per maggiori informazioni