Desktop virtuali: VDI-in-a-box di Citrix per le Pmi

Il software VDI-in-a-Box integrato sui server del produttore texano Dell promette un’infrastruttura di virtual desktop fruibile in semplicità anche dalla aziende di dimensioni medie e piccole. La soluzione è facilmente scalabile e compatibile con Pc, Mac, thin client, tablet, smartphone, webcam, stampanti, mouse e tastiere.

Anche le piccole e medie imprese possono permettersi di lavorare con i desktop virtuali senza smobilitare grandi risorse economiche e gestionali, grazie alla nuova soluzione presentata da Dell e Citrix. VDI-in-a-Box, commercializzato nel corso della primavera attraverso i canali, è un software integrato nella piattaforma Dell Dvs Simplified, che viene pre-certificata per supportare un numero specifico di scrivanie virtuali e che può dunque essere facilmente adattata alle particolari esigenze delle singole aziende. Nell’immagine sopra si vede lo schema di funzionamento di VDI-in-a-box

Anche di quelle che – si legge nel comunicato stampa ufficiale del lancio di VDI-in-a-Box – “in precedenza non disponevano delle risorse e dell’infrastruttura di data center necessarie per la virtualizzazione desktop”. La struttura di VDI-in-a-Box, infatti, elimina la presenza di molte componenti che possono contribuire all’aumento dei costi e della complessità dell’infrastruttura.

La sua “architettura Grid all-in-one” si basa su componenti modulari e utilizza i server pronti all’uso di Dell. Può quindi evolvere e crescere facilmente “on demand”, poiché l’adattamento dell’implementazione comporta semplicemente l’aggiunta di ulteriori server, senza alcuna modifica dell’architettura o riconfigurazione. L’interesse verso i vantaggi della virtualizzazione, d’altra parte, è forte anche fra le realtà di piccole dimensioni, come testimoniato dagli osservatori del mercato.

“I nostri clienti – ha dichiarato Chris Wolf, research VP di Gartner – hanno dimostrato un forte interesse verso la tecnologia dei desktop virtuali. Costi e complessità hanno tuttavia costituito una barriera all’adozione di questa tecnologia in alcuni ambienti, per esempio nelle piccole imprese e negli uffici periferici. Le apparecchiature di virtualizzazione desktop costituiscono una soluzione emergente, che offre flessibilità e vantaggi a livello di Total Cost of Ownership accessibili, e con la semplicità che molte organizzazioni richiedono”.

Altro vantaggio della nuova soluzione è l’ampliamento di Citrix Ready (un programma di certificazione che assiste i clienti nell’identificare soluzioni di terze parti pienamente compatibili con le tecnologie Citrix) con i test e la convalida per VDI-in-a-Box. Grazie al programma Citrix Receiver, fornito gratuitamente, gli utenti possono inoltre connettersi al desktop virtuale da oltre un miliardo di dispositivi, fra cui tablet, smartphone, Mac, Pc e thin client, nonché periferiche quali webcam, stampanti, mouse e tastiere.
Chiedici tutti i dettagli.