I possibili scenari con l’entrata in vigore del GDPR

I possibili scenari con l’entrata in vigore del GDPR

Ci siamo, il GDPR è ormai entrato in vigore. Ma le domande sono ancora tante, per questo motivo Gastone Nencini, Country Manager della Trend Micro Italia, propone diverse situazioni che potrebbero accadere con questa normativa.

  • Beffa oltre alla multa: Le conseguenze peggiori non riguarderebbero il valore della sanzione stessa, bensì i danni d’immagine e fiducia dell’azienda.
  • Estorsioni da parte dei cyber criminali Attraverso l’impossessamento dei dati personali dell’azienda, i cyber crime, possono quantificare la probabile sanzione e chiedere una somma di denaro leggermente inferiore, per non rendere pubblica l’infrazione.
  • Di chi è la responsabilità? Attraverso questa nuova normativa, in caso di violazione, la responsabilità sui dati sono sia dell’azienda sia di coloro che processano i dati, ad esempio i cloud provider.
  • Omettere la verità Malgrado le sanzioni e i danni, alcune aziende potrebbero essere tentate dal non segnare le violazioni o dal non dire tutta la verità.
  • Periodo di sistemazione È fondamentale ricordare che il GDPR è un processo continuo che si evolve nel tempo. Ma per avere successo nel lungo periodo, le aziende dovranno vedere il regolamento come un processo di business, formulando strategie sia all’interno che all’esterno dell’organizzazione.

Per approfondire leggi l’articolo completo