Storage, mercato da segno meno, NetApp invece consolida

Storage, mercato da segno meno, NetApp invece consolida

Nell’ultimo trimestre 2016, in base ai dati pubblicati da Idc, nel mercato dello storage si e’ registrato un calo nelle vendite del 7,8%. Quasi tutti i big ne risentono, tranne Netapp: avanza ancora la tecnologia Flash.
Le vendite di sistemi storage esterni (Nas e San soprattutto) hanno confermato il loro andamento negativo anche per nell’ultimo trimestre 2016. Lo rivela l’analista Idc, che ha stimato un volume d’affari complessivo di 6,5 miliardi di dollari, che equivale a un regresso anno su anno del 7,8%. A risentirne sono stati quasi tutti i grandi nomi del settore. Dell Emc, Hpe, Ibm e Hds hanno visto calare le rispettive vendite con valori a due cifre: solo Netapp ha mostrato un andamento quasi stabile.
In linea generale, il mercato pare subire lo sviluppo del cloud e la crescita di capacità dello storage su server, attraverso la presenza di soluzioni di software-defined storage (Sds) o iperconvergenti, il settore è vittima anche delle proprie innovazioni.
Fra le varie tecnologie, spicca ancora quella Flash, che ha segnato un aumento del 61% anno su anno, per un valore di 1,7 miliardi di dollari. Oggi essa rappresenta oltre il 36% del mercato totale, mentre il 38% è occupato dai sistemi ibridi, dove si combina Flash e hard disk tradizionale.

Contattaci per scoprire le ns proposte